Consigli per migliorare l’immagine del marchio e dell’impresa

0
1009

marchiMolte persone pensano, non a torto, che il valore di un marchio si costruisca con il tempo. Questo è parzialmente corretto perché il tempo non è l’unico elemento importante. Gli esperti informano che “se un’impresa è veramente creativa e innovativa può raggiungere il successo anche in in poco tempo e con poche risorse.

Secondo uno dei direttori di ITEMS, Juan Carlos Rivera “Il valore di un marchio è strettamente collegato sia alla percezione del consumatore che all’immaginario collettivo creato intorno al prodotto”. “Questa percezione si costruisce onestamente, il prodotto deve soddisfare le promesse della pubblicità e l’immagine reale dev’essere congruente a quella percepita” ha aggiunto la direttrice marketing di WOM-GROUP, Karla Montes. Inoltre secondo Juan Carlos River a“Un consumatore ingannato e insoddisfatto può diventare molto crudele”. Un recente studio sulla fidelizzazione ha infatti dimostrato come i consumatori rimangano fedeli alle marche dalla quale ricevono un buon trattamento e in cui si riconoscono. Di seguito alcuni consiglio per migliorare l’immagine del marchio e fidelizzare i clienti.

1. Trasmettere valori
Il marchio deve trasmettere valori congruenti a quelli dei potenziali clienti. Secondo Karla Montes “Questi valori devono riflettere la cultura dell’impresa, la sua storia e la comunicazione interna”.
Il presidente dell’American Marketing Association, César Enríquez aggiunge “Per esempio al marchio della birra Corona vengono associati in tutto il mondo valori come come convivenza, svago e riposo”

2. Essere un marchio responsabile sia nei confronti dell’ambiente che della società
Non importa la dimensione, tutte le imprese dovrebbero essere empatiche con la società e l’ambiente circostante. Anche imprese come Walmart e Cinépolis hanno dedicato i loro sforzi ad appoggiare le comunità vulnerabili.

3. Comunicare costantemente con il tuo cliente
La relazione marca-consumatore è simile a quella di coppia aggiunge César Enríquez “Non basta offrire i propri prodotti e servizi, bisogna ascoltare le esigenze e i desideri dei consumatori”. Anche le grandi marche come la Coca Cola lo fanno.

4. Usare campagne digitali
Il valore della marca non si costruisce solo tramite la TV, afferma il vicepresidente di Millward Brown Vermer, Fernando Álvarez.“Ogni marca è diversa e ognuna userà campagne differenti in base alle proprie esigenze, comunque nessuna potrà prescindere da un’approfondita ricerca di mercato”.

5. Non associarti a personaggi e marchi scandalosi
Secondo la direttrice del WOM-GROUP “A volte le marche corrono il rischio di associarsi a personaggi e artisti coinvolti in scandali; bisogna fare molta attenzione perché questo può pregiudicare il marchio e quindi l’immagine dell’impresa. Pertanto prima di associarsi è meglio informarsi bene sui valori delle persone, eventi e marchi in questione”.